Il territorio si sviluppa in gran parte sopra una formazione geologica pliocenica costituita da terre emerse 3 milioni di anni fa e ricche di conchiglie fossili. Nel 1861 il geologo e paleontologo Giovanni Capellini ritrovò, nei calanchi sotto la chiesa plebana, i resti di una balenottera fossile che costituiscono il più importante ritrovamento paleontologico del bolognese, conservati a Bologna nel Museo Geologico Giovanni Capellini.

Per maggiori informazioni: LINK https://sma.unibo.it/it/il-sistema-museale/collezione-di-geologia-giovanni-capellini).

Balena San Lorenzo